Donne in quota

Spett.le RAI – Radiotelevisione Italiana S.p.A.
c.a. Andrea Fabiano, Direttore di RaiUNo e p.c.
Monica Maggioni, Presidente
Antonio Campo Dall’Orto, Direttore Generale
Maria Bollini, Commissione Pari Opportunità Rai
Irma Bono, Commissione Pari Opportunità Rai Milano
Giovanna Boda, Capo Dipartimento Pari Opportunità


Egregio Dr. Fabiano, le scuse non ci bastano.
Ciò che è successo sabato durante la trasmissione in oggetto è inconcepibile e inammissibile per ogni mezzo di comunicazione degno di questo nome. Il fatto che sia avvenuto in Rai e in orario protetto poi aggrava la situazione.


Come donne e attiviste femministe – nonché come utenti Rai - siamo indignate con la tv pubblica che ha messo in onda un “salotto” degno dell’Italia più retrograda e maschilista.
L’emancipazione delle donne è una conquista di tutta la società ma evidentemente nessuno dei presenti, partendo dalla redazione e dai responsabili del programma, per arrivare alla conduttrice Paola Perego ma anche agli ospiti invitati, ne è consapevole.
E ciò è gravissimo perché continuando a riproporre una società che non esiste più, fatta di donne oggetto e di uomini predatori sessuali, la società fa fatica a evolvere e a migliorarsi. E nel frattempo noi donne continuiamo a morire per mano di ex mariti o compagni.
Chiediamo quindi la rimozione immediata della conduttrice e dei responsabili del programma (di cui vogliamo assolutamente conoscere i nomi), come segnale forte e chiaro che episodi di questo tipo la Rai come servizio pubblico non li può più consentire.
Certe di leggerla in merito quanto prima, porgiamo distinti saluti.


DonneinQuota
Fermati Otello
La Rete delle reti femminili
La Rete per la Parità
Teatro Tac

Donatella Martini - cell. 3356161043 - DonneInQuota

Milano, 20 Marzo 2017

subscribe-button

 

 

 

Logo CG